Mirco Giubilei


Ho vissuto fino all’età di trenta anni al Trebbio. Casa mia era proprio sul confine di regione e i miei genitori sono per giunta di origini umbre…sarà anche per questo che fin da piccolo non sono mai riuscito a capire come mai quel confine dovesse essere così importante. Già da allora, inconsapevolmente, sognavo una Valtiberina unita in un unico comune.

Mi sono laureato in Ingegneria Civile nel 2007 a Perugia. Dopo alcune esperienze come consulente ho iniziato ad esercitare la libera professione vivendo le esaltanti sfide, ma anche le difficoltà di una partita IVA.

La crisi del settore edile tuttavia mi ha poi portato a un nuovo grande cambiamento. A dicembre 2013 ho iniziato a lavorare per Aboca come operaio, addetto alla preparazione bulk fluidi per dispositivi medici. L’esperienza da operaio è stata una delle più belle sorprese, in positivo, della mia vita, sia lavorativamente che soprattutto dal punto di vista umano. Credo di aver imparato più cose e di essere cresciuto anche come persona più in quell’anno e mezzo che nei 33 anni precedenti. Da gennaio sono tornato al mio vecchio lavoro di ingegnere, ma all’interno dell’Ufficio Tecnico di Aboca.

Ho iniziato ad impegnarmi nella politica cittadina nel 2004 aderendo all’allora unica lista civica della città, Viva Sansepolcro. Ho militato per otto anni nella lista civica, diventandone prima responsabile della comunicazione e successivamente anche coordinatore. Nel 2011 ho vissuto inoltre l’esperienza della candidatura a Sindaco. Ho scoperto il blog di Grillo nel 2006 e mi sono appassionato soprattutto ai temi dell’ambiente e dell’energia. A fine 2007, poco dopo il primo V-Day, ho fondato insieme all’amico Lorenzo Fiorucci il primo meetup della vallata, i “Grilli Tiberini”. Ci riunivamo a Città di Castello, nella sede della scuola di musica Novamusica. Da lì organizzammo il V2-Day del 25 aprile 2008 che ebbe in vallata la sua piazza principale a Sansepolcro (300 firme raccolte e certificate in un giorno per ognuno dei tre quesiti). In prossimità delle elezioni europee del 2009 mi avvicinai all’Italia dei Valori, condividendo le battaglie in nome della legalità e dei temi ambientali. In quell’occasione lo stesso Grillo sostenne le candidature di Luigi De Magistris e Sonia Alfano. Sbagliammo di grosso, sia Grillo che io… L’esperienza con IDV fu brevissima, ma politicamente utile. Il gruppo di Sansepolcro contava persone meravigliose, ma per me le logiche di un partito rimarranno sempre incomprensibili. La vera nota positiva di quella esperienza è stata quella di aver conosciuto Catia e solo questo vale tutto il prezzo del biglietto.

Dal 2011 sono iscritto con orgoglio e convinzione al Movimento 5 Stelle. In questo non-partito ho trovato finalmente quella dimensione di politica pulita, impegno, partecipazione e anche un pizzico di utopia che avevo sempre cercato.

Penso che la politica, soprattutto quella locale, debba cercare sempre di attuare due principi fondamentali: trasparenza e concretezza. Senza questi presupposti non esiste nessuna politica. Sono sicuro che il nostro gruppo abbia ben chiari questi principi e che abbia la forza necessaria per farli trionfare. Avanti ragazzi!