Con Giuseppe Conte, una grande serata a Sansepolcro nel segno del cambiamento


Tempo di lettura: 1 Minuto

La coalizione “il Coraggio per Cambiare” che sostiene la candidatura a sindaco di Catia Giorni esprime grande soddisfazione per la bellissima serata di ieri in Piazza Torre di Berta insieme al prof. Giuseppe Conte. Vedere dopo tanto tempo la nostra Piazza principale piena di persone, tra cui moltissimi giovani, per una iniziativa politica è un segnale estremamente positivo e ci trasmette ancora più convinzione nella necessità di impegnarsi quotidianamente per costruire un futuro migliore.

L’incontro con Giuseppe Conte è iniziato in ritardo per una motivazione più che nobile. L’ex Presidente del Consiglio ha fatto una deviazione dal percorso inizialmente previsto per recarsi a Campi Bisenzio al presidio permanente dei 422 operai GKN che due mesi fa sono stati tutti licenziati dalla sera alla mattina con un messaggio Whatsapp dalla multinazionale inglese. Una visita dunque doverosa e significativa per ribadire il valore fondamentale della difesa del lavoro e della dignità dei lavoratori.

Giuseppe Conte ha lungamente conversato sul palco di Piazza Torre di Berta con la nostra candidata Catia Giorni, da lui definita “una donna tosta” che, forte dell’esperienza maturata in Consiglio Comunale in questi anni complessi e forte del sostegno di una coalizione che oltre al Movimento comprende una fondamentale componente civica, si propone autorevolmente alla guida della città.

Per il nostro gruppo la serata di ieri è un graditissimo riconoscimento del lavoro svolto finora, ma soprattutto lo stimolo più grande per continuare ad impegnarci sempre più per il domani della nostra città e della vallata. Un domani che potrà certamente essere migliore se tutti noi avremo IL CORAGGIO PER CAMBIARE.

 

Coalizione “il Coraggio per Cambiare”

CATIA GIORNI SINDACO

Lista Civica BorgoDomani – Movimento 5 Stelle

 

 

Nota a margine:

Occorre dare nota del fatto che, prima della visita del prof. Conte, un gruppetto di una decina di persone tra cui nessuna di Sansepolcro, rumorose ma numericamente del tutto insignificanti rispetto alla marea di persone giunte per salutare e conoscere di persona Giuseppe Conte, ha scandito slogan che preferiamo non commentare. Chiediamo alla stampa e alle altre forze politiche di non dare visibilità a questi soggetti. La manifestazione pacifica e corretta del dissenso è sempre un valore da tutelare, ma la violenza anche solo verbale è bene che resti fuori dalle piazze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.