Nuova area commerciale a Sansepolcro: non è una questione solamente tecnica, serve la visione politica

Tempo di lettura: 2 Minuti

Si è tenuta ieri, giovedì 21 gennaio, la Commissione Urbanistica in cui per la prima volta è stato presentato il progetto per il nuovo Parco Commerciale nella zona ex Cose di Lana che, come ci è stato riferito, è stato presentato in Comune dai soggetti proponenti i primi di gennaio.

Premettiamo che ci è molto dispiaciuto il fatto che la Commissione non fosse pubblica: ci è stato detto che ci sono stati dei problemi tecnici che hanno impedito questo. Secondo noi, soprattutto quando vengono discussi argomenti così importanti, tutti i cittadini che lo desiderano dovrebbero avere la possibilità di poter partecipare ed infatti la nostra portavoce Catia Giorni ha richiesto che, a partire dalle prossime volte, questo sia reso possibile.

La nostra impressione è che, su un argomento così importante per la nostra città, sia mancata fin dall’inizio trasparenza e volontà di condivisione da parte della maggioranza: condivisione sia con le altre forze politiche presenti in Consiglio, sia con i cittadini e con tutte le realtà (imprenditori, associazioni…) che potevano essere interessati all’argomento. Anche le varie richieste di parlare dell’argomento in Consiglio comunale sono cascate a vuoto, e allo stesso modo abbiamo sempre registrato una certa ritrosia, quando abbiamo proposto di convocare delle Commissioni in merito.

Alla Commissione erano presenti, oltre ai tecnici e al Sindaco, i capigruppo delle forze politiche presenti in Consiglio comunale. Tutti, tranne la Lega che, peraltro, non è certo la prima volta che è assente da Commissioni così importanti. È proprio vero che andare avanti solo con gli slogan è molto più semplice che studiare i documenti e approfondire i vari argomenti.

Entriamo ora nel cuore della questione…È inutile girarci intorno, l’intervento previsto sarà molto impattante per tutta la nostra città: si parla infatti di un’area di 3.000 mq di commerciale. Ci sarà poi una parte dedicata ad uffici e un’altra area dedicata a capannoni e zone produttive non meglio specificate. È venuto fuori anche qualche nome delle attività che subentreranno: uno tra tutti, un Mc Donald.

È evidente che l’insediamento di un’area commerciale di queste dimensioni avrà un grande effetto anche nel traffico, in una zona che tra l’altro, come sappiamo benissimo tutti noi, è già molto congestionata. Sarà necessario costruire un’altra rotonda, nel punto in cui ci si immette nella strada in uscita dal supermercato Famila. Si arriverebbero così ad avere 6 rotatorie (7 se consideriamo anche quella annunciata dall’assessore Marzi all’altezza del Borgo Hotel) in poco spazio.

Come abbiamo dichiarato in Commissione, la questione deve essere certamente approfondita, con documenti e carte alla mano. Ma alcune considerazioni possiamo già farle. Prima di tutto: l’atteggiamento con cui l’Amministrazione ha portato avanti questo argomento: ovvero, come se si trattasse di una questione solamente tecnica. Secondo noi, invece, un intervento che sarà così impattante su tutta la nostra città è prima di tutto una questione POLITICA, su cui deve esserci ampio dibattito e si devono ascoltare sia i cittadini che le categorie interessate.

Se si parla di costituire un polo commerciale così grande (possibilità garantita ai richiedenti dai regolamenti urbanistici vigenti), parallelamente ci deve essere anche una progettualità per sostenere e rilanciare le attività del centro storico, che altrimenti rischiano di essere fortemente penalizzate. È questo il compito e il dovere della politica. Lasciare il tutto in mano ai tecnici comunali, cui va riconosciuto anche in questo caso grande professionalità, è un ennesimo e inaccettabile atto di resa da parte della politica.

Noi continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto da quando siamo presenti in Consiglio comunale: seguire la questione, informare puntualmente i cittadini, esprimere le nostre idee e le nostre progettualità.

 

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.