Illuminazione Pubblica: Cornioli va a tentoni

Tempo di lettura: 2 Minuti

La nostra città ormai da troppo tempo ha bisogno di interventi di ampio raggio sull’impianto di pubblica illuminazione, sia nelle zone del Centro storico che in quelle della periferia. Si tratta di una questione di decoro, di sicurezza, di vivibilità della nostra città. Purtroppo, tantissime zone sono ancora al buio, nonostante le tante richieste dei cittadini in questi anni, che chiedevano all’amministrazione degli interventi significativi in tal senso.

La coalizione Cornioli nel suo programma elettorale aveva previsto un importante lavoro in tal senso. Sono passati 4 anni e viene quindi spontaneo chiedersi: cosa è stato fatto concretamente? L’occasione di riproporre nuovamente questa domanda all’Amministrazione (cosa che abbiamo fatto presentando anche un’interrogazione che verrà discussa nel prossimo Consiglio comunale) ci viene data da una recente delibera di Giunta del 30/09/2020. Con questa, si è deciso di devolvere la somma di 150.000 euro, per cui si era richiesto un mutuo nel 2013 e che erano stati destinati ad una serie di interventi sulla pubblica illuminazione, ai lavori adeguamento sismico ed efficientamento energetico della Scuola Media Buonarroti.

Il mutuo in questione era destinato a una serie di interventi su vari impianti di pubblica illuminazione, volti anche a ridurre il consumo energetico. Tali interventi avrebbero dovuto riguardare le seguenti zone: Via Montefeltro e Via Tiberina Sud, Via Anthony Clarke e Via della Costituzione (quartiere San Paolo), Via Carlo Dragoni e Via Maestri del Lavoro (Santa Fiora), Via B. Buontalenti (Porta Fiorentina). Nella citata delibera dell’attuale giunta comunale viene esplicitamente detto che è “venuto meno l’interesse pubblico alla realizzazione dell’intervento “Pubblica illuminazione: interventi di riqualificazione energetica e messa a norma impianti”.

Questo cambiamento di destinazione di risorse lascerebbe intendere che l’Amministrazione abbia già in mente altre soluzioni per l’implementazione e la sistemazione degli impianti di illuminazione pubblica a Sansepolcro. In particolare, l’Amministrazione in questi anni si è più volte pronunciata ritenendo che il Project financing, strada che ha intrapreso poco tempo dopo il suo insediamento, sia da considerarsi la soluzione migliore da seguire.

A questo punto, ci viene spontaneo chiedere all’Amministrazione a che punto sia il percorso del “Project Financing” più volte annunciato e quale sia, eventualmente, il suo cronoprogramma di attuazione.

Riteniamo che non sia più possibile temporeggiare: servono interventi concreti, di ampio respiro e soprattutto serve sapere esattamente con quale tempistica saranno eseguiti. I cittadini di Sansepolcro meritano di vivere in una città ben illuminata, e quindi più sicura e più vivibile per tutti.

 

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

 

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.