Ripartiamo insieme – il documento approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Sansepolcro

Riportiamo integralmente il testo approvato nel Consiglio Comunale di stasera. Il documento, votato all’unanimità dai consiglieri biturgensi, è la sintesi dei contributi forniti da tutti i 7 gruppi consiliari, di maggioranza e opposizione, rappresentati in città.

RIPARTIAMO INSIEME

Il presente documento costituisce un atto di indirizzo relativo alle modalità di risposta di questo Ente alle criticità derivanti dalla crisi epidemiologica da Covid 19.

Le attuazioni indicate nella parte seguente del presente documento, nel rispetto delle competenze stabilite in tema di Enti Locali e dei documenti di programmazione dell’Ente, saranno oggetto di successivi provvedimenti deliberativi.

Tale atto rappresenta quindi un atto di indirizzo a valenza politica, volto a definire gli strumenti e gli orientamenti ritenuti utili per contrastare la crisi economica e sociale determinata da tale pandemia.

Verrà creata una cabina di regia tecnico politica,che tenga in considerazione le difficoltà del momento presente, composta dal Sindaco, la Giunta, i capigruppo consiliari (o i loro consiglieri delegati)che chiami in audizione, se ritenuto necessario,associazioni di categoria, rappresentanti del mondo sanitario, socio assistenziale, associazioni locali, mondo del volontariato, e tutti i soggetti ritenuti idonei in base al tema da approfondire.

Con tale premessa, ritenendo fondamentale definire un quadro unitario di valutazione ed azione delle misure a sostegno di imprese e cittadini, si approva il seguente documento:

AREE PEDONALI E GESTIONE DEGLI SPAZI

  • Realizzare aree pedonali e ciclabili attraverso la chiusura temporanea (in determinati giorni ed orari) di Via Aggiunti, Viale Veneto, Viale Diaz. Introdurre limiti di velocità a 30 Km/h nelle aree a pedonalizzazione temporanea, perconsentire anche l’incremento di spazi a margine della carreggiata o in sostituzione di posti auto.
  • Assegnazione della gestione dell’area “Campaccio” come luogo di fruizione per giovani, dove all’aperto si possono rispettare le norme vigenti in questa emergenza.

VECCHIE E NUOVE FRAGILITA’

  • Istituzione di un Tavolo Sociale Permanente convocato dal Sindaco e del Presidente della Commissione Sociale che veda coinvoltol’Assessore comunale alle Politiche Sociali.
  • Predisporre la creazione di un albo baby-sitter territoriale, in continuità con il progetto“Mary Poppyns” dell’Unione dei Comuni e i già istituiti progetti della Provincia di Arezzo,per agevolare la fruizione da parte delle famiglie della misura “Bonus baby-sitter” messa in campo dal Governo.
  • Valutare ipotesi di sostegno alle famiglie per i campi estivi con aiuto economico e disponibilità di utilizzo degli spazi comunali per gli organizzatori.
  • Nido Comunale: realizzazione del progetto “Nido a distanza”. “Pacchetto Scuola” per sostenere alunni e famiglie in difficoltà.
  • Mappatura delle nuove emergenze e individuazione di modalità di sostegno, non solo economico, a favore di famiglie, anziani, persone non autosufficienti, con interventi puntuali e mirati, che non prevedano come unico parametro l’ISEE, ormai superato dagli eventi, continuando la distribuzione dei pacchi spesa.

RIPENSARE IL COMMERCIO

  • Diffusione di un avviso pubblico per ampliamento del suolo pubblico, per chiusura strade, modulazione degli orari di apertura ecc, con una autorizzazione semplificata delle procedure amministrative, coinvolgendo fin da subito le posizioni apicali e il segretario comunale per capire dove si piò intervenire fin da subito in tema di semplificazioni procedurali ed amministrative. Queste nuove pertinenze avranno la sospensione della Tosap dal 1 maggio al 31 ottobre.
  • Riduzione della TARI per le attività rimaste chiuse durante l’emergenza sanitaria, partendo da un’analisi in Commissione Bilancio, che tenga conto dell’attuale dibattito a livello nazionale.
  • Valutare una riduzione progressiva dell’IMU, per i proprietari di fondi commerciali che abbattano, il canone di affitto per il 2020 alle attività, da determinare anche alla luce delle reali condizioni di incasso dell’imposta.
  • Procedere ad una valutazionedi di un possibile totale abbattimento per tutto l’anno solare della TOSAP, TEMPORANEA DEI PUBBLICI ESERCIZI, da approfondire in Commissione Bilancio, e ricorrendo a strumenti normativamente coerenti con tali intenti
  • Attivarsi presso il gestore del servizio “Sei Toscana” per ottenere dei parametri oggettivi che certifichino la qualità e l’entità del servizio nel periodo emergenziale rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e sulla base di questo, richiedere formalmente uno sgravio dei costi.
  • Previsione di un market place cittadino per consegne a domicilio e al turista, prodotti alimentari, artigianato e abbigliamento,grazie allo sviluppo di un’applicazione dedicata.
  • Valorizzazione dell’agricoltura locale con una economia solidale del territorio, coinvolgendo le Associazioni di Categoria e gli agricoltori locali, incentivando maggiormente forme di agricoltura che siano rispettose del nostro ambiente, e nello stesso tempo siano economicamente convenienti.

SICUREZZA SANITARIA

  • L’amministrazione comunale si pone come primo interlocutore dell’Azienda sanitaria per implementare servizi e attività al cittadino:
  • la produzione di Plasma iperimmune da pazienti guariti (già avviato)
  • la creazione di un nuovo percorso all’interno del Pronto Soccorso con mantenimento di area Covid
  • ripartenza della Chirurgia con 2 nuovi chirurghi
  • in linea con le previsioni del Ministero della Salute, la richiesta di ricostituire un’area di Terapia Intensiva.
  • Spazi studio all’aperto
  • In vista del nuovo anno scolastico e della necessità di assicurare il rispetto delleregole, sarà effettuata una ricognizione degli edifici scolastici (spazi, aerazione, luoghi aperti) garantendo una didattica in presenza per ogni ciclo, con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e della primaria.
  • Monitoraggio e supporto per rendere sicura e funzionale la rete dei Trasporti Scolastici per garantire che il servizio di trasporto sia rispettoso di tutte le normative legate alla sicurezza degli utenti.
  • Piano anti-zanzare con trattamenti larvicidi in diverse zone della città
  • Allestimento negli uffici comunali dei dispositivi di sicurezza e attuazione del protocollo Covid. Monitoraggio specifico per i forestieri (termo scanner al Museo).

IL TURISMO CHE VERRA’

  • Predisposizione di un “Manifesto dell’accoglienza”, con l’individuazione dei punti di forza della nostra città da promuovere: sicurezza sanitaria (protocollo Covid cittadino condiviso con le categorie economiche) e sviluppo di appositomateriale informativo (guida dei luoghi d’interesse storico, artistico, archeologico) per visitare la città ai tempi del Covid-19, sia cartaceo che digitale (sicurezza, mobilità, itinerari, orari, etc) utilizzando anche nei social media
  • Organizzazione di una campagna di comunicazione sul progetto di città sicura e accogliente
  • Ampliamento del WI-FI cittadino
  • Implementazione del “virtual tour” del Museo Civico e lancio del nuovo sito internet, più performante e fruibile; riapertura estiva con la proposta di una nuova mostra di rilevanza nazionale.
  • Promozione turistica “TURISMO LENTO 2020 – SLOW TOURISM” a target specifici, sia per ospitalità alberghiera che extralberghiera (agriturismi, bed & breakfast, residenze, ospitalità diffusa) che valorizzino le tipicitàlegate alla nostro territorio.
  • Investire nella riqualificazione  della sentieristica (Sentiero GEA e sentieri CAI; Cammino di Francesco; Cicloturismo) e del patrimonio naturale, sviluppando nuovi prodotti turistici e nuovi modelli di accoglienza.
  • Realizzazione di un sito internet comunale turistico
  • Valorizzazione dei parcheggi attrezzati per i camper.

CANTIERI PUBBLICI E PRIVATI

  • Modifica del regolamento urbanistico per incentivare gli interventi per cui è previsto il super bonus del 110%, aumentando la possibilità di ampliamento volumetrico dal 20% al 30% anche del tessuto post bellico attualmente al 10% e concessione di permessi per installazioni temporanee legate alle procedure Covid (bagni esterni, guardianie all’ingresso ecc.), che abbiano durata fino alla fine della pandemia + 90 giorni.
  • Valutare l’azzeramento del costo del suolo pubblico per i cantieri di riqualificazione delle facciate connettendo tale misura con il “Bonus Facciate” previsto dalla Legge di Bilancio per l’anno 2020 nonché con l’estensione del Sisma Bonus e dell’Ecobonus fino al 110% previsti nel Decreto Rilancio.
  • Ripartenza di tutti i cantieri in Città e conseguente accelerazione e semplificazione nei pagamenti dei SAL (Stati di Avanzamento Lavori) delle opere pubbliche per immettere liquidità nel sistema imprenditoriale, andando anche a semplificare, ove possibile, le procedure del Codice degli appalti per accelerare i tempi di selezione delle imprese e di aggiudicazione delle opere.

LA CULTURA E LO SPORT PER RIPARTIRE

  • Promozione del servizio di prestito a distanza effettuato dalla Biblioteca Comunale.
  • Presentazione del Piano Integrato della Cultura e collaborazione con le associazioni culturali per organizzare eventi estivi in maniera sicura, volte a favorire l’afflusso di visitatori nel periodo estivo.
  • Sostegno ai progetti culturali che sappiano coniugare innovazione, cultura e sicurezza come il cinema all’aperto o “arene estive”.
  • Promozione di percorsi all’aperto di attività fisica (ad esempio attraverso attrezzature calisthenics e percorsi vita) per favorire l’attività motoria nei parchi, organizzando anche degli appuntamenti specifici per adulti e anziani (AFA, Attività fisica adattata).
  • Stipula di convenzioni con le palestre cittadine per creare degli appuntamenti nei parchi cittadini.

One comment

  1. […] che nell’ultimo Consiglio comunale del 25 maggio è stato votato all’unanimità il documento “Ripartiamo insieme”, un atto di indirizzo alla cui stesura hanno partecipato tutte le forze politiche presenti in […]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.