Le nostre proposte per la ripartenza – Emendamenti M5S Sansepolcro

Tempo di lettura: 4 Minuti

Emendamenti del Movimento 5 Stelle ad atto di indirizzo della maggioranza su azioni post-lockdown

In riferimento all’atto di indirizzo presentato dalle forze politiche di maggioranza (prot. 10041 del 20 maggio 2020), il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Sansepolcro propone i seguenti (LINK al documento – lungamente sollecitato – depositato dai gruppi di maggioranza il 20 maggio)

EMENDAMENTI

Dall’analisi del testo proposto dai gruppi di maggioranza proponiamo un emendamento sostitutivo e dodici emendamenti aggiuntivi. Si propone altresì l’introduzione di due categorie di argomenti (sostegno alle attività produttive e agricoltura) non presenti nel documento iniziale.

EMENDAMENTO SOSTITUTIVO:

  • Al punto 1 della sezione “VECCHIE E NUOVE FRAGILITA’” la maggioranza propone l’istituzione di un Tavolo Sociale Permanente convocato dal Sindaco. Si propone di ampliare e definire meglio modalità di convocazione, composizione e funzioni di tale strumento. Si propone pertanto di riformulare il punto come segue:

Istituzione di un Tavolo Sociale Permanente convocato e presieduto dall’Assessore comunale alle Politiche Sociali, composto inoltre dal Sindaco, dai membri Commissione Affari Sociali, dai Capigruppo, dall’assessore al Sociale dell’Unione dei Comuni e da una rappresentanza delle Associazioni e delle realtà locali attive nel settore.

EMENDAMENTI AGGIUNTIVI (INTRODUZIONE NUOVE SEZIONI):

Nuova Sezione: SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Si propone di aggiungere in questa nuova sezione i punti:

  • Stop alla burocrazia

Snellimento delle procedure amministrative nei confronti di cittadini, imprese e professionisti, coinvolgendo fin da subito le posizioni apicali e il segretario comunale per capire dove si piò intervenire fin da subito.

  • Contributi straordinari a fondo perduto per le imprese

Valutare la possibilità di erogare contributi straordinari (a fondo perduto) per piccole e medie imprese del settore commerciale, turistico, artigianale, per le attività sportive e i lavoratori autonomi. Tali contributi potrebbero essere erogati tramite bando, che valuti la situazione delle imprese e i danneggiamenti da esse subite per la chiusura Coronavirus. 

  • Valorizzazione attività artigianali e botteghe artigiane nel centro storico

Da anni si parla di una valorizzazione del nostro artigianato di qualità: è veramente arrivato il momento storico di farlo veramente. Nei locali sfitti del centro storico, vanno impiantate le attività artigianali tipiche della nostra zona (es. il merletto, fabbricazione di stoffe e di tessuti…) con la vendita diretta di questi prodotti. In pratica, si tratterebbe di creare delle “botteghe” artigianali di qualità, che si configurerebbero come dei veri e propri luoghi in cui tornare a produrre arte, dove vedere come questa viene realizzata, dove acquistare e dove poter visitare una mostra attiva ed aperta tutto l’anno. L’ideale sarebbe coinvolgere in questo progetto le maestranze giovani e qualificate provenienti dalle scuole del territorio, che ad oggi non riescono ad aprire una bottega a causa dei costi di gestione insostenibili.

Per portare avanti questo progetto è necessario istituire fin da subito un tavolo di lavoro che comprenda i vari soggetti che per primi sarebbero delegati a portare avanti il progetto: oltre al Comune, i cittadini proprietari di locali, le associazioni di categoria, gli istituti di credito, le scuole professionali, gli ex artigiani e gli insegnanti.

  • Contributi per il sostegno all’affitto per gli immobili commerciali

Contributi straordinari per sostegno all’affitto per immobili commerciali e di giovani professionisti (da assegnare tramite bando).

  • Collaborazione con Associazioni di categoria

Attivazione di una cabina di regia insieme alla Camera di Commercio e associazioni di categoria per studiare e implementare le misure da mettere in atto per la ripartenza.

 

Nuova Sezione: AGRICOLTURA

Si propone di aggiungere in questa nuova sezione il punto:

  • Valorizzazione dell’agricoltura biologica

Occorre dare concreta attuazione al regolamento sui fitofarmaci approvato, in direzione di una vera e concreta valorizzazione dell’agricoltura biologica. Mai come in questo periodo abbiamo visto quanto è importante salvaguardare in tutti i modi la qualità e la salubrità dell’aria che respiriamo: un incentivo ancora maggiore per rivolgersi sempre di più a forme di agricoltura che siano rispettose del nostro ambiente, e nello stesso tempo siano economicamente convenienti.

 

Sezione: AREE PEDONALI E GESTIONE DEGLI SPAZI

Si propone di aggiungere il punto:

  • Attivazione concreta del progetto, annunciato già a ottobre 2018 dall’Amministrazione, relativo al percorso ciclabile e pedonale tra San Paolo e il Trebbio, azione che oltre all’indubbio valore ambientale avrebbe potenziali ripercussioni positive nell’attivazione di nuove realtà ricettive e/o servizi lungo tale tracciato.
  • predisposizione di strumenti tecnici ed economici per incentivare l’utilizzo e l’acquisto di biciclette, e-bike e cargo-bike.

 

Sezione: VECCHIE E NUOVE FRAGILITA’:

Si propone di aggiungere il punto:

  • Predisporre la creazione di un albo baby-sitter territoriale (magari aperto ai comuni a noi più vicini, toscani e umbri) per agevolare la fruizione da parte delle famiglie della misura “Bonus baby-sitter” messa in campo dal Governo.

Sezione: SICUREZZA SANITARIA:

Si propone di aggiungere il punto:

  • Attivazione concreta del progetto, già concordato con l’ASL Toscana Sud-Est ad aprile 2018, per la realizzazione immediata della Casa della Salute definitiva, preferibilmente dislocata in doppia sede pubblica (una parte nei locali liberi del Distretto Socio-Sanitario di Via Santi di Tito, una parte negli spazi ricavabili al secondo piano dell’Ospedale) in modo da poter garantire qualità di cura e sicurezza agli utenti, in larga parte anziani, assicurando il corretto ed indispensabile distanziamento, sostanzialmente impossibile da garantire nell’attuale sede privata temporanea.

 

Sezione: CANTIERI PUBBLICI E PRIVATI:

Si propone di aggiungere il punto:

  • Riqualificazione degli edifici e delle facciate

Azzeramento del costo del suolo pubblico per i cantieri di riqualificazione delle facciate connettendo tale misura con il “Bonus Facciate” previsto dalla Legge di Bilancio per l’anno 2020 nonché con l’estensione del Sisma Bonus e dell’Ecobonus fino al 110% previsti nel Decreto Rilancio.

 

Sezione: LA CULTURA E LO SPORT PER RIPARTIRE:

Si propone di aggiungere il punto:

  • Cinema all’aperto

Pensare alla possibilità di organizzare nuovamente il cinema all’aperto, ovviamente garantendo il distanziamento sociale grazie a una mirata organizzazione e valutazione degli spazi.

 

Catia Giorni

Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.