Gagnarli: 58% scuole Sansepolcro non a norma antisismica (e del 33% non si ha notizie)

Tempo di lettura: 1 Minuto

Gagnarli: Ministro garantisca sicurezza degli edifici scolastici. Nell’aretino alta la percentuale di dati mancanti

Chiara Gagnarli – M5S: edifici scolastici inadeguati in tutta la provincia di Arezzo

“Il sisma dell’Italia centrale ha posto nuovamente e drammaticamente all’ordine del giorno il tema della sicurezza degli edifici scolastici. eppure è iniziato un nuovo anno scolastico e tante famiglie non hanno potuto scegliere con consapevolezza una scuola sicura in cui mandare i propri figli, perché il ministero dell’istruzione, che dal 1996 doveva tenere aggiornato un data base nazionale, e consultabile, sullo stato degli edifici scolastici non ha ancora diffuso dati aggiornati e certi”. Lo dichiara la deputata M5S Chiara Gagnarli che ha presentato un’interrogazione sul tema.

“Le uniche informazioni al momento consultabili sono quelle sul sito scuoleinchiaro con i dati superati, lacunosi e poco chiari; mancano ad esempio voci specifiche che indichino il possesso da parte delle scuole dei certificati di agibilità, collaudo statico, igienico sanitario e di prevenzione incendi”.

La situazione – aggiunge la pentastellata – è grave anche nei Comuni aretini:

Su Arezzo i dati mancanti su 108 plessi registrati sono circa il 29%; mentre gli edifici che risultano non adeguati con la normativa antisismica, sarebbero quasi il 64%.

A Cortona – comune di residenza della sottoscritta – nella maggioranza dei casi i dati della scheda edilizia sono assenti: su 45 plessi catalogati, tra scuole statali e paritarie, secondo il portale del Miur il 58% non ha comunicato i dati, o quantomeno non sono disponibili, mentre il 40% risulta adeguato alla normativa antisismica.

A Montevarchi sono il 75% gli edifici fuori norma antisismica (nessun edificio risulta adeguato alla stessa norma).

A Sansepolcro, sempre riguardo all’antisismica, il 58% non è a norma, l’8,3% a norma e nel 33% dei casi il dato è mancante.

Abbiamo sottolineato l’urgenza di incrementare i lavori di adeguamento sismico e le indagini diagnostiche, oltre a completare ed aggiornare i dati del sito “scuoleinchiaro”, ne va della sicurezza dei nostri figli.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.