Daniela stai serena (e non dire bugie)

Tempo di lettura: 2 Minuti

Le elezioni si avvicinano e aumenta il nervosismo del PD. Questo è abbastanza evidente leggendo il comunicato in cui viene duramente attaccato, con un numero incredibile di imprecisioni e falsità, il Movimento 5 Stelle. Ringraziamo comunque Daniela e la sua squadra che, con queste parole, ammettono palesemente come il nostro schieramento sia quello da loro più temuto.

Non vogliamo far polemiche, ma rimarchiamo solo una visione diversa sulla gestione della città negli ultimi 5 anni: secondo il PD, Sansepolcro è il paese delle meraviglie e tutto funziona alla grande grazie all’infallibile operato dell’amministrazione Frullani; secondo il Movimento 5 Stelle invece la città ha letteralmente perso altri cinque anni per attuare obiettivi fondamentali per la vita di ognuno di noi. Domenica prossima i cittadini di Sansepolcro potranno esprimere chiaramente il proprio parere, votando PD o Movimento 5 Stelle.

Potremmo scrivere molto per ribadire quanto già espresso riguardo agli interventi sulle scuole e su interventi sulla viabilità (micro-rotatoria di San Lazzaro e marciapiede “diversamente ciclabile” del Melello ad esempio), ma pensiamo che l’evidenza dei fatti sia ben chiara a tutti fuorché a chi vuole auto-convincersi di essere infallibile. Sarebbe opportuno dunque, magari, che il PD scendesse una volta per tutte dal piedistallo su cui pensa di essere.

Su un paio di aspetti però siamo costretti a rispondere al loro nervoso comunicato.

Ci addolora, ma non ci stupisce, il disprezzo dimostrato dal PD verso i temi della difesa dell’ambiente (segnatamente sulla questione pesticidi) e della sicurezza, che sono invece fondamentali per il Movimento 5 Stelle di Sansepolcro. Strano poi che, nell’elenco fatto delle azioni portate avanti dal nostro gruppo, il PD si sia dimenticato di quelle su Banca Etruria…;

Ci inquieta, ma non stupisce, l’attacco sul microcredito. La proposta del Movimento 5 Stelle non ha nulla di polemico, ma è la presentazione alla città di uno strumento concreto e subito attuabile con finanziamenti fino a 25.000€ a beneficio delle piccole e medie imprese.

Il PD afferma di aver già previsto una misura analoga, ma vogliamo far presente che di microcredito, la proposta del PD, ha solo il nome. Si tratta infatti di un fondo comunale per l’erogazione di contributi su cui il Comune ha investito complessivamente 10.000€ all’anno dal 2014 in poi.

Nell’ultimo bilancio (cioè un mese e mezzo fa) l’amministrazione ha previsto inoltre risorse per favorire interventi di ristrutturazione, decoro urbano e adeguamento sismico, chiamando impropriamente tali azioni “microcredito”.

Siamo in campagna elettorale, ma non per questo si deve denigrare tutto quello che fanno gli avversari. Il Movimento 5 Stelle è sicuramente favorevole dunque agli incentivi esistenti e se governerà Sansepolcro li confermerà, anzi, farà il possibile per incrementarne l’attuale esigua entità economica. Chiamarli “microcredito” con l’obiettivo di attaccare l’avversario politico è invece l’ennesima dimostrazione di scorrettezza e arroganza da parte del PD. Ma neanche questo, ovviamente, ci stupisce.

Daniela stai serena, il cambiamento – anche per te e per il PD di Sansepolcro – è questione di Giorni.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro
Catia Giorni candidata Sindaco
www.sansepolcro5stelle.it

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.