Energia

Il futuro non può prescindere da una serie programmazione delle politiche energetiche, anche per un Comune. L’Amministrazione deve promuovere l’uso concreto di fonti energetiche rinnovabili come il fotovoltaico, il solare termico, la geotermia e il micro-idroelettrico.

Ci serve un Piano • Deve essere redatto il Piano Energetico Ambientale Comunale (PEAC), strumento indispensabile per definire le linee guida per l’uso razionale delle risorse disponibili, per l’abbattimento degli sprechi e per l’incentivazione di strumenti virtuosi di produzione energetica. I principi fondanti del piano dovranno essere:

  • diminuire i consumi tramite interventi sostitutivi di infissi ad eccessiva dispersione termica, sostituzione di lampadine tradizionali con quelle a illuminazione led, ecc.
  • incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili.
  • realizzare un censimento degli edifici siti nel territorio del comune che dispongano ancora di coperture in Eternit e proporre soluzioni per il loro smaltimento,
  • progressiva sostituzione dell’illuminazione pubblica tradizionale con lampade a led.
Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola