E45: impegni mantenuti dal Governo Conte

Dieci milioni di euro complessivi per le imprese del settore privato, più un contributo una tantum di 15 mila euro per ciascun lavoratore autonomo. Sono questi i provvedimenti sugli ammortizzatori sociali che riguardano la E 45 contenuti nel Decreto Crescita, approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri dello scorso 23 aprile e già pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ora aspettiamo solo che il lavoro della Magistratura faccia velocemente il suo corso e i cantieri si possano sbloccare presto, in modo da garantire entro breve il pieno utilizzo di questa arteria fondamentale per il nostro territorio. Quando parliamo di cantieri, non ci riferiamo infatti soltanto alla E45 ma anche alla Tiberina 3 Bis, visto che i disagi che si sono creati dopo la chiusura di questa strada sono stati causati anche e soprattutto dalla mancanza di una viabilità alternativa. E anche questo il Movimento 5 Stelle lo aveva sottolineato già da tempi non sospetti.

Noi ci stiamo impegnando ormai da anni per la questione E45, fin da quando eravamo  ancora fuori dalle istituzioni, perfettamente consapevoli dell’importanza di questa infrastruttura che, come dice anche il nome, ha davvero una dimensione europea.

Oggi il Governo del Cambiamento, nella persona del ministro Toninelli, si è preso carico di questa situazione, che è davvero il frutto di decenni di incuria e di malgoverno. La priorità infatti, da sempre, doveva essere stata quella di adeguare e di mettere in sicurezza una rete viaria così importante: questo non è mai stato fatto, e stiamo invece cominciando a farlo adesso. Le critiche che ci vengono fatte da chi da molti anni si doveva essere già mosso per gestire questa situazione le rimandiamo al mittente, mentre noi ci prendiamo la responsabilità di gestire il tutto con impegni concreti. Ci stiamo muovendo a tutti i livelli e con il lavoro di tutti i nostri portavoce, dai consiglieri locali agli europarlamentari, per garantire un servizio di gran lunga migliore di quello che è stato finora e di risarcire le imprese e i cittadini danneggiati dalla situazione che si è creata.

Come sempre, le altre forze politiche scoprono di avere la soluzione ai problemi quando hanno ormai smesso di governare. Questa, purtroppo, è una costante nel nostro Paese; noi invece stiamo svolgendo pienamente il nostro ruolo di forza di governo, e stiamo lavorando alacremente per questa situazione a tutti i livelli, per ridare dignità a un’arteria stradale fondamentale per la nostra mobilitazione e anche per il passaggio delle merci per le piccole e medie imprese. Il nostro obiettivo è quello di dare al Paese quelle infrastrutture strategiche che servono per essere veramente cittadini all’interno di un Paese civile che dia veramente a tutti le stesse possibilità.

Fabio Massimo Castaldo – Vice Presidente del Parlamento Europeo

Laura Agea – Capo delegazione del Movimento 5 Stelle Europa

Catia Giorni – Consigliere comunale Movimento 5 Stelle di Sansepolcro

Massimo Ricci – Consigliere comunale Movimento 5 Stelle di Anghiari

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi