Ennesima bugia del sindaco Mauro Cornioli

Il Polittico della Misericordia rimarrà a Sansepolcro: non ci sarà nessuna trasferta all’Ermitage di San Pietroburgo, come invece avrebbero voluto il Sindaco Cornioli e l’Assessore Marconcini.

Nella Commissione Cultura del 12 settembre, Sindaco e Assessore avevano illustrato il progetto di questa ennesima trasferta. In tale occasione, il Sindaco millantava addirittura di avere già il via libera sia della Soprintendenza e, soprattutto, il fondamentale parere positivo del Ministro dei Beni Culturali prof. Alberto Bonisoli. Conoscendo bene il Sindaco Cornioli, non ci siamo fidati e, come deve fare una forza politica seria, siamo andati a verificare la veridicità dei suoi proclami direttamente alla fonte, ovvero al Ministero.

prof. Alberto Bonisoli, Ministro per i Beni Culturali

Ebbene, come volevasi dimostrare, dal Ministero non era stato ancora espresso nessun parere, anche perché la richiesta è arrivata solo cinque giorni dopo i trionfali annunci di Cornioli. Continuando la lunga scia di bugie, non solo è risultato che il ministro Bonisoli non aveva approvato un bel nulla ma che persino Tomaso Montanari che, sempre stando alle dichiarazioni del Sindaco Cornioli, sarebbe stato d’accordo al trasferimento, ha dichiarato alla stampa che non aveva nemmeno partecipato alle riunioni del Comitato Scientifico del Museo! Solo ieri abbiamo infatti ricevuto il verbale della riunione del Comitato Scientifico del Museo (LINK), riunitosi appunto l’8 settembre per discutere dello spostamento del Polittico e che, sempre stando alle parole di Cornioli e Marconcini, avrebbe votato all’unanimità a favore dello stesso. Ebbene, degli otto membri del Comitato erano presenti solo in tre a questa riunione…se questo per voi vuol dire unanimità….

Caro Cornioli, le bugie hanno le gambe corte!

Massimo Cacciari e Tomaso Montanari, membri del Comitato Scientifico del Museo Civico di Sansepolcro

Noi, grazie anche al fondamentale aiuto delle nostre parlamentari Laura Agea e Chiara Gagnarli, abbiamo verificato e seguito tutti i passaggi, fino ad arrivare a quello definitivo, che ha visto la “Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio” del Ministero negare il consenso al nuovo spostamento della Madonna della Misericordia. Abbiamo così scongiurato il rischio di questo nuovo viaggio che, come riconosciuto dalla stessa Direzione, sarebbe stato molto rischioso per l’opera. Sarebbe stato infatti il terzo trasferimento in appena due anni, per giunta in Russia in pieno inverno!

Chiara Gagnarli e Laura Agea, anche stavolta al nostro fianco

A bugie svelate, permane in ogni caso l’atteggiamento superficiale, raffazzonato e arrogante tenuto dal Sindaco Cornioli in questa vicenda, un inappropriato buttarsi a capofitto in operazioni di questo tipo, attratti solo dal miraggio di una contropartita economica (adeguata?) e dalle chimere di prestigio personale: grave, gravissimo. Non meno grave, resta l’ostinatezza nell’ignorare il parere di tutte le altre forze politiche presenti in Consiglio comunale, arrivando persino a raccontare loro una versione distorta dei fatti: non è la prima volta che il Sindaco Cornioli e la sua Giunta giocano la carta del “tutto deciso, tutto fatto… è esecutivo” salvo ritrattare quando il boomerang lanciato ritorna inevitabilmente sulla fronte del lanciatore: con quest’amministrazione si può discutere… ma solo dopo!

Speriamo che tutti i cittadini di Sansepolcro aprano gli occhi sull’inadeguatezza dimostrata dal Sindaco Cornioli in vicende come quest’ultima o quella della Casa della Salute.

Come forza politica, ci impegniamo con i cittadini a muoverci fin da subito per portare risorse al nostro Museo, senza mercanteggiare i nostri gioielli come il Sindaco Cornioli voleva fare per l’ennesima volta.

Per fortuna, a Roma il vento è davvero cambiato e tali decisioni, inopportune e sconsiderate, vengono frenate sul nascere.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.