Mozione su modifica statuto Ato Toscana Sud Rifiuti

Mozione su modifica statuto Ato Toscana Sud Rifiuti

Mozione del gruppo Movimento 5 Stelle su proposta di modifica dello Statuto di Ato Toscana Sud (rifiuti) in riferimento alle quote di partecipazione.

La sottoscritta Catia Giorni, consigliere comunale del gruppo Movimento 5 Stelle di Sansepolcro, chiede che venga iscritta all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale per essere discussa la seguente MOZIONE.

il Consiglio Comunale di Sansepolcro

PREMESSO CHE
– L’Assemblea di Ato Rifiuti Toscana Sud, di cui questa amministrazione fa parte, ha provveduto con proprio atto deliberativo n. 06 del 10.2.2012 ad approvare lo Statuto dell’Ente come previsto dalla LR 69/2011;
– All’art. 4 del sunnominato Statuto si definiscono le Quote di Partecipazione;
– All’art. 6 comma 6 dello stesso si stabiliscono i criteri di assegnazione dei voti in Assemblea;
– Nell’Allegato A dello stesso Statuto si definiscono le percentuali dei criteri di ripartizione delle quote di partecipazione dei Comuni facenti parte dell’Assemblea di Ato Toscana Sud;
– All’art 17 dello Statuto si disciplinano le proposte di modifiche statutarie e che le stesse possono essere richieste da un terzo dei membri dell’Assemblea.

CONSIDERATO CHE
– Gli artt. N.179 del Codice Ambiente e n. 4 della Direttiva CE n. 98/2008 pongono come “criteri di priorità nella gestione dei rifiuti” la seguente gerarchia:
a) prevenzione;
b) preparazione per il riutilizzo;
c) riciclaggio;
d) recupero di altro tipo, per esempio il recupero di energia;
e) smaltimento.
– In molti Consigli Comunali delle amministrazioni facenti parte di Ato Toscana Sud, sono state evidenziate, in sede di dibattimento, divergenze sostanziali fra quanto prevede la Normativa Europea e Nazionale sopracitata e la metodologia di ripartizione delle quote dei Comuni in sede assembleare, stabilita dallo Statuto dell’Ente;
– In particolare, appare necessario che la ripartizione delle quote assembleari si allinei pedissequamente alle disposizioni e le priorità dettate dall’art. 4 direttiva CE n. 98/2008 e art. 179 del Codice Ambiente.
– Sorge quindi l’esigenza di modificare lo Statuto dell’Ente affinché esso si allinei con le Leggi vigenti in materia di Gestione dei Rifiuti;
– A tale scopo è necessario che vengano modificati l’art. 6 comma 6 e l’allegato A dello Statuto inserendo come base di calcolo per la ripartizione delle quote assembleari la seguente gerarchia:
a) prevenzione;
b) preparazione per il riutilizzo;
c) riciclaggio;
d) recupero di altro tipo, per esempio il recupero di energia;
e) smaltimento.

PRESO ATTO CHE
Si allega a questa mozione, un documento di Proposta di Delibera predisposto per Ato Toscana Sud nel quale è incluso lo Statuto con le opportune modifiche necessarie (LINK)

TUTTO CIÒ CONSIDERATO, SI IMPEGNA
Il Sindaco ovvero il suo delegato in Assemblea di Ato Rifiuti Toscana SUD
A contattare le altre amministrazioni per trovare il numero legale (un terzo dei membri) col fine di proporre all’Ordine del Giorno della prima Assemblea possibile, la modifica dello Statuto dell’Ente, con lo scopo di apportare le modifiche necessarie a rendere lo stesso coerente con gli artt. N.179 del Codice Ambiente e n. 4 della Direttiva CE n. 98/2008.

Catia Giorni, consigliere comunale MOVIMENTO 5 STELLE SANSEPOLCRO

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *