I viaggi di Piero

Piero della Francesca torna ancora al centro del dibattito culturale e politico a Sansepolcro.

La Casa di Piero è finalmente tornata ad essere visitabile, il che ci rende particolarmente felici. La riapertura della Casa, unitamente alla valorizzazione di Via Aggiunti come strada dei musei, dell’arte e della cultura era uno dei punti del programma del Movimento 5 Stelle e ci felicitiamo per l’obiettivo raggiunto, ringraziando le amministrazioni, le aziende, le associazioni e i molteplici soggetti privati che hanno reso possibile ciò.

In queste settimane l’eco del grande artista di Sansepolcro è inoltre alla ribalta nazionale e internazionale per la scoperta effettuata da Vittorio Sgarbi relativa al San Sebastiano, opera custodita nel nostro Museo Civico, che il famoso critico attribuisce proprio a Piero.

Abbiamo appreso tuttavia, a giochi fatti come il resto della città, che il sindaco Cornioli ha autorizzato l’ennesima trasferta di un’opera di Piero fuori Sansepolcro. La scelta, non certo di poco conto, è stata fatta senza nessuna preventiva comunicazione né dibattito con la città e con il Consiglio Comunale, ma è stata semplicemente comunicata ai componenti della commissione Cultura e dopo poche ore la notizia è stata resa pubblica dalla pagina facebook del sindaco di Milano…alla faccia della condivisione delle scelte e del ruolo proattivo di cittadini e associazioni più volte enunciato da Cornioli in campagna elettorale.

La tavola della Madonna della Misericordia, parte più conosciuta dell’omonimo Polittico, peraltro appena tornata dalla mostra di Forlì, ripartirà alla volta di Milano, dove resterà dall’inizio di dicembre fino ai primi di gennaio: praticamente, tutto il periodo delle feste natalizie, quando a Sansepolcro aumenta il flusso turistico. Per di più, la Resurrezione è ancora in fase di restauro e per questo poco visibile; se quindi i turisti che verranno a Sansepolcro nel mese di dicembre per visitare il Museo Civico resteranno delusi, non sorprendiamoci.

In cambio di questo ennesimo prestito viene promessa al nostro Comune l’organizzazione di due mostre a Sansepolcro, inerenti i legami con Piero di Leonardo Da Vinci e Caravaggio.

Sansepolcro avrà effettivamente benefici da questo ennesimo prestito? Lo speriamo, ma ci permettiamo di essere scettici, visti i precedenti. Anche in passato infatti abbiamo ricevuto promesse simili e non ci risulta siano mai state mantenute.

Ricordiamo gli ultimi prestiti: il San Giuliano ha fatto letteralmente il giro del mondo (Tokyo nel marzo 2001; Mosca da febbraio a maggio 2005; Forlì da gennaio a giugno 2011); la Madonna della Misericordia, come accennato, sempre a Forlì da febbraio a giugno di quest’anno.

Siamo stati particolarmente severi rispetto alla scelta fatta dall’ex sindaco Frullani di concedere l’opera a Forlì e, coerentemente, ci rivolgiamo con lo stesso atteggiamento all’attuale sindaco Cornioli. Riteniamo infatti che nel 2016 debbano essere le persone (verso Sansepolcro) e non le opere a muoversi. Queste sono le nostre perplessità su questa operazione, tuttavia, come abbiamo già espresso al Sindaco Cornioli e ai componenti della maggioranza nell’ultimo Consiglio Comunale, il Movimento 5 Stelle darà il proprio contributo affinché queste due mostre previste nel 2017 riescano al meglio, e portino visitatori e prestigio alla nostra città.

Ci permettiamo solo di sottolineare che, nell’anno in cui Papa Francesco ha indetto il Giubileo della Misericordia, la città di Sansepolcro avrebbe potuto e dovuto organizzare una propria mostra valorizzando l’icona della misericordia più famosa al mondo. In questo stesso anno giubilare invece la Madonna della Misericordia rischia di essere per gran parte del tempo fuori Sansepolcro!

Cambiano formalmente le amministrazioni, ma i viaggi di Piero  – viaggi i cui rischi che ben si possono immaginare appaiono evidentemente sottovalutati – continuano, in perfetta continuità con il tanto criticato passato.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi