Interrogazione su ricostruzione muro Diga Montedoglio

Interrogazione su ricostruzione muro Diga Montedoglio

Oggetto: Interrogazione del gruppo Movimento 5 Stelle inerente “ricostruzione del muro scolmatore della Diga di Montedoglio crollato il 29 dicembre 2010”

La sottoscritta Catia Giorni, consigliere comunale del gruppo Movimento 5 Stelle di Sansepolcro, chiede che venga iscritta all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale la seguente interrogazione, sulla quale si chiede risposta scritta:

FATTO

Come a tutti noto, nella notte del 29 dicembre 2010 una porzione del muro scolmatore della Diga di Montedoglio è crollata riversando una imponente massa d’acqua sulla vallata sottostante e provocando comprensibili e non dimenticabili timori nella popolazione.

Da allora sono passati oltre 5 anni, scanditi a intervalli regolari da solenni annunci di ricostruzione e dalla promessa di un ruolo decisionale importante per la Valtiberina in merito a tutte le scelte future. Tale ruolo decisionale, che doveva essere assicurato grazie alla presenza di un membro della nostra Valle nel CdA dell’Ente Acque Umbro Toscano (EAUT), non è mai stato assegnato.

Quanto alle promesse di ricostruzione potremmo scrivere un romanzo mettendo insieme i mille annunci pubblicati in questi anni sulle testate giornalistiche locali. Riportiamo in ordine cronologico alcuni dei titoli più significativi:

DOCUMENTI

  • Rossi visita la diga di Montedoglio e promette: “Dieci milioni per portare l’acqua in tutta la Valdichiana aretina”. “Occorre ripristinare quanto prima la parte dell’invaso crollata sia per garantire la piena sicurezza sia per consentire di ripristinare la massima capacità dell’invaso”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi al termine della sua visita alla diga di Montedoglio. (Libero Notizie, 15 settembre 2012)
  • Entro il 30 marzo redatto il progetto esecutivo per la ricostruzione della diga di Montedoglio (Valtiberina Informa, 5 febbraio 2013)
  • Sansepolcro Impegno sui tempi preso direttamente dal governatore Rossi. Montedoglio, ricostruzione vicina Entro fine mese il progetto definitivo per rimettere la parte crollata (La Nazione, 8 marzo 2013)
  • Montedoglio, pronto il progetto per la ricostruzione e la messa in sicurezza (La Nazione, 4 giugno 2013)
  • Diga di Montedoglio, il progetto di ricostruzione dello scolmatore al Ministero (Primo Piano Notizie 5 giugno 2013)
  • Montedoglio, progetto per la ricostruzione va avanti Tutti i particolari (Arezzo Oggi, 20 luglio 2013)
  • Montedoglio, tempi rispettati. I lavori inizieranno nel marzo 2014 (Tele San Domenico TV, 20 luglio 2013)Ben dodici mesi di lavoro per ricostruire il muro della diga di Montedoglio crollato tre anni fa: il cantiere al via nella tarda primavera. Nei giorni scorsi a Roma si è svolto l’ultimo incontro relativamente al progetto per il rifacimento del muro (3 gennaio 2014)Diga di Montedoglio, lavori di ricostruzione il prossimo anno, intanto emergenza idrica e gestione dell’acqua in Valtiberina. Marconcini (La Sinistra UdC) “Raddoppiare il sistema di pompaggio e tra le regioni maggiore omogeneità nello stabilire i parametri risorsa idrica” (Pagina Valtiberina, 17 luglio 2015)Montedoglio, dal ministero ok ai lavori, cantieri a sei anni dal crollo. Se l’intervento sarà dell’azienda privata partenza entro un mese, in caso contrario ci vorrà una gara di appalto. Enrico Rossi: “Dobbiamo essere pronti entro luglio” (La Nazione, 7 giugno 2016)
  • Diga di Montedoglio, ok a ripristino delle strutture cementizie (Fendente, 9 agosto 2015)
  • Montedoglio, via libera al muro scolmatore (QuiNews Arezzo, 4 luglio 2015)
  • Montedoglio, nuovo incontro alla Direzione dighe: tempi rispettati per l’ok al progetto Procede spedita l’istruttoria sul progetto definitivo per la ricostruzione dello sfioratore della diga di Montedoglio, presentato al Ministero delle infrastrutture il 15 giugno scorso. (Toscana Oggi, 21 luglio 2013)

Come si può vedere il nome del governatore Enrico Rossi ricorre più volte. Vogliamo concentrarci in particolare sull’ultimo titolo. Rossi, in piena campagna elettorale venne a Sansepolcro annunciando l’imminente avvio dei lavori per il ripristino dello scolmatore, fissando il termine perentorio di luglio 2016.

INTERROGHIAMO

pertanto l’Amministrazione, al fine di poter mettere a conoscenza della collettività, eventuali sviluppi della vicenda. Il tempo indicato dal governatore Rossi è infatti trascorso infruttuosamente, come già ripetutamente avvenuto in questi oltre 5 anni. Il gruppo del Movimento 5 Stelle ritiene indecoroso il comportamento delle istituzioni regionali sulla vicenda, reso possibile soprattutto dalla totale sudditanza da parte delle amministrazioni comunali della Valtiberina, Sansepolcro in testa.

Il Movimento 5 Stelle ritiene che sia finalmente giunto il momento di pretendere il giusto rispetto per la popolazione della Valtiberina.

Chiediamo pertanto l’Amministrazione di attivarsi al fine di far conoscere il VERO stato di avanzamento dei progetti, le VERE tempistiche e le modalità previste per l’affidamento dei lavori, la VERA data di inizio dei lavori di messa in pristino delle strutture.

Non accetteremo parole vuote, ma solo impegni concreti e verificabili. Ci auguriamo che l’Amministrazione Comunale mantenga con le istituzioni regionali la nostra stessa determinazione al fine di ottenere finalmente il doveroso rispetto dovuto ai cittadini e il mantenimento degli impegni troppe volte inutilmente annunciati.

Catia Giorni, consigliere comunale MOVIMENTO 5 STELLE SANSEPOLCRO

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola
One comment on “Interrogazione su ricostruzione muro Diga Montedoglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *