M5S Sansepolcro: basta annunci e interventi raffazzonati, il PD ripaghi i danni arrecati alla città

La campagna elettorale per le elezioni comunali del 5 giugno 2016 giunge alla sua ultima settimana, ma chi ne pagherà i danni?

Dopo 4 anni e 10 mesi di nulla assoluto l’amministrazione PD ha improvvisamente scoperto di dover fare qualcosa e sta cercando disperatamente di recuperare il tempo perduto. I rattoppi stradali, il taglio dell’erba e altre piccole migliorie sono ormai un classico di ogni campagna elettorale e non fanno neanche notizia. Si rischia invece di far danni quando l’eccessiva fretta di “apparire” porta a inevitabili figuracce il cui costo economico ovviamente ricade sui cittadini. Ecco dunque che:

– si annuncia in pompa magna il nuovo sistema per i buoni mensa, ma il sistema non funziona e costringe tantissimi genitori a disagi inaccettabili;

– si inaugura un marciapiede stretto e pavimentato a betonelle spacciandolo per pista ciclabile;

– si realizza una micro-rotatoria a San Lazzaro che, anziché risolvere problemi di sicurezza, li accresce;

– si cerca di illudere l’intera città (ma ormai non abbocca più nessuno) favoleggiando l’arrivo a Sansepolcro di finanziamenti regionali a pioggia, neanche fossimo Firenze…siamo proprio curiosi di vedere se questi soldi ci saranno ancora dopo le elezioni!

Nel frattempo, dopo un iter durato ben 21 anni (perfetto esempio della totale inefficienza delle ultime 3-4 amministrazioni), mercoledì scorso è stato approvato il Regolamento Urbanistico. Purtroppo però, a causa delle complicazioni burocratiche volutamente introdotte dall’amministrazione, nonostante non fossero richieste neppure dalla legge regionale e nonostante il parere negativo più volte espresso dai tecnici del settore, il piano urbanistico è quasi inapplicabile e non consentirà trasformazioni edilizie che sarebbero invece necessarie. Tale strumento prevede inoltre l’ormai famigerato secondo ponte sul Tevere come UNICA infrastruttura da realizzare nei prossimi 20-25 anni…dobbiamo dunque supporre che i mezzi che attraverseranno il ponte, dopo aver raggiunto Via Bartolomeo della Gatta e svoltato verso destra andranno a confluire proprio nel cuore di San Lazzaro e proprio sulla nuovissima micro-rotatoria…quando si dice la lungimiranza!

Se la prossima amministrazione sarà guidata dal Movimento 5 Stelle non si ripeterà una gestione così approssimativa e dilettantesca, portata avanti per giunta da chi fa della “esperienza” la propria bandiera.

Il Movimento 5 Stelle è l’unica realtà tra quelle che si presentano alle elezioni comunali del 5 giugno a non aver mai governato Sansepolcro. Tutte le altre, a partire da quelle travestite da liste civiche (a proposito, ricordate le liste civiche che si presentarono alle precedenti elezioni? Non ne è sopravvissuta nemmeno una…sarà un caso?) hanno già guidato Sansepolcro e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

E’ evidente che il Movimento 5 Stelle sia oggi l’unica alternativa possibile all’attuale sistema.

Non avremo dunque nessun condizionamento da parte di nessuno e non ci faremo certo problemi nel chiedere, letteralmente, il risarcimento dei danni arrecati alla città con iniziative improvvisate e insensate.

Tra poco più di una settimana abbiamo una grande occasione: il cambiamento è questione di Giorni!

Movimento 5 Stelle Sansepolcro
Catia Giorni candidata Sindaco
www.sansepolcro5stelle.it

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola
One comment on “M5S Sansepolcro: basta annunci e interventi raffazzonati, il PD ripaghi i danni arrecati alla città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *