Banca Etruria: Comune di Sansepolcro sarà parte civile | Video intervento Catia Giorni

Banca Etruria: Comune di Sansepolcro sarà parte civile | Video intervento Catia Giorni

Video dell’intervento di Catia Giorni al Consiglio Comunale del 29 aprile 2016. Dopo lungo dibattito (a breve pubblicheremo anche gli altri video) e una sospensione di 5 minuti chiesta dal consigliere di Forza Italia Mario Menichella, l’assemblea ha approvato all’unanimità il testo proposto dal Movimento 5 Stelle che di seguito riportiamo:

Su proposta del Meetup di Sansepolcro, gruppo di liberi cittadini che si riconoscono nei principi e nei valori del Movimento 5 Stelle, i seguenti cittadini del Comune di Sansepolcro chiedono al Consiglio Comunale di discutere ed approvare la seguente proposta di deliberazione:

Il Consiglio Comunale di Sansepolcro

VISTA la Risoluzione legislativa del 15 aprile 2014 sulla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro di risanamento e risoluzione delle crisi degli enti creditizi e delle imprese di investimento (cosiddetto “Bail in”);

VISTO il Decreto Legge 22.11.2015 n. 183 recante disposizioni urgenti per il settore creditizio (cosiddetto “decreto salva-banche”);

VISTO che l’approvazione dei sopra indicati testi normativi hanno introdotto nel nostro Paese, illegittimamente ancor prima dell’entrata effettiva in vigore, il principio del “Bail in” provocando consistenti perdite economiche ai risparmiatori che avevano, spesso inconsapevolmente, acquistato obbligazioni subordinate presso Banca Etruria e le altre tre banche interessate dal Decreto;

RILEVATO come tali effetti abbiano colpito pesantemente anche Sansepolcro e la Valtiberina;

VISTA la sentenza del Tribunale fallimentare di Arezzo dell’11.02.2016 che ha dichiarato lo stato di insolvenza della ex Banca Etruria, aprendo la strada ad un processo per bancarotta fraudolenta nei confronti degli ex amministratori dell’istituto di credito;

RITENENDO la tutela del risparmio un valore fondante della comunità di Sansepolcro, nonché valore esplicitamente richiamato dall’art. 47 della Costituzione;

RITENENDO compito in primo luogo dell’Amministrazione Comunale rendersi garante della tutela del risparmio, gravemente lesa dall’insolvenza di Banca Etruria;

DELIBERA E DA MANDATO AL SINDACO PER

la costituzione quale parte civile del Comune di Sansepolcro in tale processo, ravvisando gli estremi di cui all’art. 74 del Codice di Procedura Penale quale soggetto legittimato ad esperire l’azione civile nel processo penale ai fini del risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali ex art. 185 Codice Penale nei confronti del colpevole.

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.