Giovedì 21 aprile era finalmente il grande giorno della commissione che avrebbe dovuto iniziare a scrivere il nuovo Regolamento Comunale in materia di uso dei fitofarmaci. La commissione convocata alle 18 non si è però mai insediata a causa dell’assenza di 5 membri su 6 della Commissione stessa.

Nella sala dell’Ufficio Protocollo si sono dunque incontrate una quindicina di persone (l’incontro era aperto al pubblico e molti dei presenti hanno preso permessi dal lavoro per esserci) tra sostenitori del Movimento 5 Stelle di Sansepolcro e Anghiari oltre a esponenti del Comitato “Amici della Terra Valtiberina” e dell’associazione “Progetto Valtiberina” che si sono lodevolmente prodigate in questi mesi nella elaborazione di proposte di regolamento.

Ringraziamo comunque il presidente della commissione Lorenzo Moretti per la convocazione, ma chiediamo espressamente agli assenti – per noi comunque non giustificabili – il motivo della loro defezione. Nella lettera di convocazione era infatti espressamente chiarito che, in caso di impossibilità a partecipare, era comunque consentito loro delegare altri consiglieri. L’incontro, trasformatosi giocoforza in una comunque interessante e proficua chiacchierata tra persone interessate, a differenza dei consiglieri, all’argomento si è concluso alle 19.30 senza che nessuno degli assenti avesse dato un segno di vita.

Chiediamo dunque conto di questo grave atto di mancanza di rispetto verso i cittadini e le istituzioni ai consiglieri Antonello Guadagni (Partito Democratico), Antonio Segreti (Partito Socialista nonché Presidente del Consiglio Comunale), Giuseppe Torrisi (Democratici per cambiare), Danilo Bianchi (Insieme Possiamo) e Giuseppe Pincardini (Cittadini per Sansepolcro, il presidente della commissione ci ha riferito che aveva comunicato la sua assenza).

Il tema della regolamentazione sull’uso dei pesticidi si rivela dunque, ancora una volta dopo la pessima figura fatta da molti consiglieri nel Consiglio Comunale del 18 marzo scorso, un vero tabù per esponenti di tutti gli schieramenti – eccezion fatta per il Movimento 5 Stelle s’intende – che si candidano alla guida della città. Da oggi all’indifferenza (o alla paura di prendere decisioni?) si aggiunge persino lo spregio delle minime regole democratiche.

Attendiamo la nuova convocazione della commissione (la data indicata dal presidente è quella del 26 aprile) e stavolta chiediamo ai consiglieri di essere almeno presenti. Noi non molliamo.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro
Catia Giorni candidata Sindaco
www.sansepolcro5stelle.it

Print Friendly, PDF & Email
Passiamo parola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.